Come risparmiare sul gas

Come risparmiare sul gas e sul riscaldamento di casa

Riscaldamento, fornelli e acqua calda rappresentano per gli italiani le maggiori spese in bolletta: scopri come risparmiare sul gas in poche semplici mosse!

Come risparmiare sul gas: accorgimenti per una bolletta più leggera

Per gli italiani le bollette più salate sono quelle del gas, in particolar modo nei mesi invernali più freddi. È in questa stagione che i consumi subiscono un'impennata, così come i costi. In media, una famiglia italiana di quattro persone spende circa 1.600-1.800 euro all'anno di gas, con una differenza piuttosto marcata tra Nord e Sud. In Emilia Romagna, ad esempio, le spese possono essere anche 6 volte superiori rispetto alla Sicilia, per via delle temperature più rigide. Riscaldamento, fornelli e acqua calda: ecco le 3 voci che fanno salire il costo della bolletta. Per questo, vi vogliamo parlare di come risparmiare sul gas, voce per voce.

Riscaldamento: contenere le temperature e isolare gli ambienti

A incidere maggiormente sulle tasche degli italiani è, senza dubbio, il riscaldamento. E non parliamo solo dei costi della bolletta ma anche della manutenzione, necessaria affinché l'impianto funzioni al meglio, evitando sprechi. È buona norma impostare una temperatura in casa di 19 gradi, mantenendola costante. In questo modo, evitando gli sbalzi e gli sforzi esagerati per la caldaia, sarà possibile risparmiare significativamente. I termosifoni, poi, non devono essere coperti per evitare di bloccare il calore e le valvole termostatiche, ormai obbligatorie, vanno regolate ad un livello minore nelle stanze che usiamo poco. Anche il ricambio dell'aria influisce molto sulla temperatura interna ed è meglio in inverno non tenere le finestre aperte per più di 10 minuti al giorno. 

Volendo intervenire in maniera più radicale, è possibile installare un impianto a pavimento oppure puntare sull'isolamento termico grazie ad infissi di ultima generazione. In entrambi i casi, a fronte di costi notevoli iniziali (ma vi sono i bonus statali per i lavori di ottimizzazione energetica), godremo nel tempo di un risparmio sicuro.

 

 

I fornelli a gas: alcuni accorgimenti in cucina

In cucina si spreca molta energia e capire come risparmiare sul gas è un passaggio necessario per contenere tali consumi. Per prima cosa, è utile regolare i fornelli a seconda delle necessità. Usare il fuoco più grande per scaldare la moka non è certo una scelta saggia. Lo è, invece, utilizzare con maggiore frequenza i coperchi così da contenere il calore all'interno di pentole o padelle. Anche spegnere la fiamma in anticipo e sfruttare il calore residuo è un buon accorgimento. Per un risparmio più deciso, vi consigliamo però di eliminare del tutto i fornelli a gas preferendo loro quelli elettrici o, ancora meglio a induzione.

Acqua calda: l'attesa della temperatura giusta

Per curare la nostra igiene personale difficilmente ci basteranno 10 litri d'acqua al giorno e, specialmente in inverno, la temperatura necessaria per queste operazioni influirà molto sulla bolletta. Limitare i tempi di utilizzo dell'acqua e abbassare la temperatura stessa sono i primi passi da compiere. Utilizzare un limitatore del getto d'acqua per la doccia può essere un altro accorgimento davvero utile.  
In conclusione, ecco un consiglio che vale per tutti e 3 gli ambiti di utilizzo: scegliere la tariffa migliore a seconda delle proprie abitudini. Con l'apertura al mercato libero avvenuta nel 2007, infatti, sono presenti sul mercato tanti gestori nuovi che propongono interessanti offerte. Valutarle attentamente e capire quale fa per noi, ci aiuterà certamente a contenere i costi in bolletta.