Quanto consumano gli elettrodomestici

Capire come gestire al meglio le bollette è un problema che tutti conosciamo. Dall’accensione della lavastoviglie, alla macchinetta del caffè, ogni elettrodomestico deve consumare energia per funzionare. Ma quanta elettricità consumano ogni giorno? E come puoi risparmiare contenendo le spese?

Consumo elettrodomestici

Come calcolare il consumo degli elettrodomestici per ridurre il costo delle bollette? Basta conoscere la formula!
Intanto diciamo che intervengono più fattori:

  • il tipo di elettrodomestico;
  • la classe energetica di appartenenza;
  • il tempo in cui resta acceso;
  • il consumo.

Quando si acquistano nuovi elettrodomestici è importante fare attenzione alla classe di appartenenza:

  • A+++ segnala che è il migliore in quanto a efficienza energetica;
  • mentre la classe D indica il peggiore.

La classificazione energetica la puoi trovare scritta sulle descrizioni dei prodotti in vendita, sia online che in negozio.
Gli elettrodomestici che consumano di più sono quelli che per funzionare hanno bisogno di produrre un calore maggiore.
La potenza elettrica utilizzata dagli elettrodomestici è espressa in Watt (W) o in kilowatt (kW). 1 kilowatt corrisponde a 1000 Watt.

Per fare il calcolo del consumo degli elettrodomestici la formula è:

  1. potenza in watt dell’apparecchio X ore di accensione = consumo elettrodomestico;
  2. consumo in KWh elettrodomestico X costo dell’energia elettrica al kWh = spesa media.
  3. Se, ad esempio, un forno di 800W (o 0,8 kW) è acceso per 12 ore al mese il suo consumo sarà: 0,8 kW X 12 ore = 9,6 kWh.
    Se la tariffa che utilizzi è di 0,2€/kWh, dovrai fare: 9,6 kWh X 0,2 €/kWh = 1,92 € che si dovrà moltiplicare per due, visto che le bollette sono bimestrali.

Per darti un'idea del consumo approssimativo degli elettrodomestici e ciò che potresti pagare per l'energia, abbiamo scelto tre tra i principali, indicando la loro potenza media che potrai utilizzare nella formula che abbiamo scritto.

Quanti watt consuma una lavatrice

Per sapere quanto consuma una lavatrice, bisogna tener conto che ciò che incide sui consumi sono: classe energetica e Kg di carico.
Una lavatrice sui 6 kg di classe A+++ ha un consumo medio di 154 kWh all’anno, una di classe D oltre 300 kWh. Più aumenta il carico più il consumo.
Per risparmiare sui consumi della lavatrice cerca sempre di utilizzare il programma a 30 gradi. I saponi di oggi puliscono perfettamente anche a bassa temperatura e, un lavaggio di 30/45 minuti a temperatura non superiore ai 30 gradi consuma sui 0,5 kWh.
Essendo un elettrodomestico che viene usato spesso, vale la pena investire in un modello di classe A+++.

Quanti watt consuma un frigorifero

Per conoscere quanto consuma un frigorifero bisogna prendere in esame diversi fattori come: la grandezza, età, posizione, se è dotato o meno di surgelatore.
Quanti kw consuma un frigorifero? Di media la potenza di un frigo varia dai 100 W fino a un massimo di 250 W, è in funzione 24 ore su 24, con un consumo giornaliero di circa 1 / 2 kW. Supponiamo, come prima, che il costo della tua energia per kWh sia di 0,20€; dovrai moltiplicare 0,20€ per i kWh del tuo apparecchio. Il consumo in kWh del frigo è indicato sull’etichetta del modello.

Quanti watt consuma una lavastoviglie

Come gli altri due tipi di elettrodomestici, la classe, la capienza, l’età, la tecnologia influiscono su quanto consuma una lavastoviglie.
Scegli un modello di ottima qualità, ad alta certificazione energetica e avviala sempre a carico pieno con lavaggio “eco”, ti aiuterà a contenere il consumo della lavastoviglie. Ogni apparecchio ha una sua potenza. Ad esempio, un modello di classe A con 220 cicli all’anno utilizza circa 220 kWh. Il consumo della lavastoviglie in watt è riportato sulla scheda tecnica.

Se vuoi risparmiare sul costo dell’energia, con Iren Luce Gas e Servizi puoi. Abbiamo diverse soluzioni per ogni esigenza. Scoprile sul nostro sito!