Guida all’autolettura dei contatori gas e luce

Cos’è l’autolettura?

Con il termine autolettura si intende la lettura autonoma del proprio contatore al fine di comunicare i dati al fornitore. Questo tipo di operazione richiede pochi minuti e permette di ricevere una bolletta in linea con i consumi reali effettuati. Di seguito approfondiamo tempi, modalità e i vantaggi di invio dell’autolettura.

Come si legge il contatore

  • Contatore Gas: per leggere il contatore del gas, dovrai prendere nota solo delle cifre prima della virgola. Se il contatore è un modello elettronico, invece bisognerà pigiare l’apposito tasto per attivare il dispaly, sul quale appariranno i numeri necessari all’autolettura. Se hai qualche difficoltà a capire come prendere la lettura del contatore gas consulta la nostra.
  • Contatore Luce: se disponi di un contatore elettronico o teleletto non è più necessario comunicare l’autolettura, in quanto il distributore responsabile della rete elettrica acquisisce i dati del tuo contatore da remoto. Tuttavia, per avere informazioni in merito ai consumi puoi premere due volte il pulsante accanto al display, visualizzando la lettura secondo le fasce orarie F1 (ore di punta), F2 (ore intermedie) e F3 (fuori punta).

Come comunicare l’Autolettura? 

  • Comunica la lettura attraverso una delle modalità disponibili:
  • Al numero verde gratuito (attivo 24 ore su 24);
  • Nell’area personale “Iren You” del sito https://www.irenlucegas.it;
  • Tramite l’applicazione “Iren You”, disponibile su Smartphone e Tablet.

Ricorda che per fornire l’autolettura tramite numero verde dovrai avere a disposizione il codice contratto, riportato nella parte superiore della bolletta.

Quando inviare l’autolettura?

L’autolettura dovrà essere inviata entro una finestra temporale prestabilita, indicata in bolletta, che coincide con i giorni che precedono l’emissione della fattura.
Se invii l’autolettura in una finestra temporale fuori da quella prestabilita, questa sarà acquisita come lettura di controllo per aggiornare gli acconti periodici e, in bolletta, i consumi saranno in parte effettivi ed in parte stimati (stima sulla base del consumo medio reale più recente).

Quali vantaggi nell’invio dell’autolettura?

Inviando l’autolettura riceverai le bollette con il conteggio dei consumi effettivi. Diversamente, in assenza di autolettura, la bolletta verrà emessa utilizzando dei consumi stimati. Quando i dati relativi ai consumi reali saranno disponibili, o rilevati dal distributore, verrà emessa una bolletta di conguaglio pari alla differenza tra consumi reali e stimati.

Se hai ancora dei dubbi su come inviare l’autolettura, contattaci qui.