Guida al Lumen: l'unità di misura per calcolare la potenza delle lampadine a led

Scopri come vengono utilizzati i lumen e la loro differenza con i watt!

I Lumen sono l’unità di misura della luminosità di una lampadina e si differenziano dai watt: ecco come vengono utilizzati e tutte le informazioni da sapere per scegliere le lampadine più adeguate.

 

Lumen o Watt? Fino a poco tempo fa le lampadine venivano scelte in base ai Watt, che rappresentano l’unità di misura della potenza della lampadina stessa. Ora invece si utilizzano più correttamente i Lumen, perché misurano la quantità totale di luce visibile all’occhio umano, proveniente da una sorgente. Chiaramente, più è alto il Lumen maggiore sarà la luce sprigionata dalla lampadina, al contrario, i Watt misurano invece la quantità di energia consumata.

 

In seguito a questa misurazione più accurata, si dovrà quindi fare una conversione da Lumen a Watt, per capire a quanti Lumen corrispondono le lampadine già acquistate in precedenza. Molti si chiedono infatti, 1 Lumen a quanti Watt equivale?
 

In realtà non esiste una formula matematica precisa per capire le differenze tra Watt e Lumen, tutto dipende dalla tecnologia di illuminazione scelta e solo in base a quella si può effettuare la conversione.

 

Ecco una tabella di conversione Watt Lumen

 

 

Lampada Alogena

Lampada Led

450 Lumen

29 Watt

8 W 

800 Lumen

43 W

13 W

1000 Lumen

53 W

17 W

1600 Lumen

72 W

20 W

 

Da questa corrispondenza Lumen Watt appare chiaro come i led permettano di risparmiare energia fin dal primo utilizzo. Con l’utilizzo dei led, i Lumen possono anche aumentare fino a 1600 o addirittura 2000, per avere lo stesso consumo che si ha con 450 Lumen con le lampadine alogene. I led quindi consumano meno Watt e sono più performanti.

 

Conversione Lumen Watt nei Led

 

Con le lampadine alogene la conversione tra Lumen e Watt era più stabile, il problema è subentrato con l’introduzione dei led e in questo caso si può fare un calcolo approssimativo moltiplicando il numero di Watt per cento, in modo da ottenere una corrispondenza di Lumen. In questo valore però non vengono calcolati anche il tipo di luce emessa, se calda o fredda, e la resa luminosa. Per questo alcuni led hanno gli stessi Watt, ma un numero di Lumen differente, a seconda della resa della luce.

 

In generale quindi, conviene sempre acquistare i led per casa, ma come si possono scegliere?
 

Ci sono alcuni criteri a cui fare attenzione, ad esempio:
 

  • il tipo di luce emessa e quindi, la temperatura di colore, questo determina una luce più calda o più fredda;
  • la resa che si vuole avere della luce;
  • il consumo energetico;
  • l’indice di resa cromatica, che indica quanto gli oggetti illuminati appaiono naturali.

 

Scegliere il tipo di illuminazione più corretta per casa o per un ambiente pubblico può sembrare semplice, ma non è affatto così, per questo, onde evitare errori ci si può rivolgere anche ad esperti di illuminazione.
 

Sapere già scegliere comunque il tipo di lampadina in base ai Lumen e al consumo di energia, è un buon inizio per evitare di incorrere in acquisti che portano a grandi dispendi energetici.