Servizio gas a condizioni regolate

Per i consumatori domestici che non scelgono un nuovo contratto nel mercato libero possono usufruire del servizio con condizioni economiche e contrattuali regolate dall'Autorità di Regolazione per Energia, Reti ed Ambiente (ARERA), il cosiddetto "servizio di tutela".

Hanno diritto ad accedere al servizio tutti i Clienti che scelgono di non passare al mercato libero o che rimangono senza venditore (per esempio in seguito al fallimento dell'impresa di vendita), purché siano  clienti domestici o condomini con uso domestico con consumi non superiori a 200.000 smc/annui

Il prezzo della fornitura gas è costituito dalle seguenti voci di spesa:

  • spesa per la materia gas naturale (comprende gli importi fatturati relativamente alle diverse attività svolte dal venditore per l'acquisto della materia prima);
  • spesa per il trasporto e la gestione del contatore (comprende gli importi fatturati per le diverse attività che consentono ai venditori di consegnare ai Clienti finali il gas naturale);
  • spesa per oneri di sistema (comprende gli importi destinati alla copertura di costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema gas che vengono pagati da tutti i Clienti finali);
  • imposte (comprende le voci relative all'imposta di consumo, l'addizionale regionale e l'Imposta sul Valore Aggiunto - I.V.A.).

Le condizioni economiche del servizio regolato sono i prezzi di riferimento fissati da ARERA ed applicati ai Clienti che scelgono le condizioni regolate (servizio di tutela).

A questo proposito, occorre precisare che gli importi delle componenti tariffarie variano in funzione del potere calorifico superiore “P” (c.d. PCS) relativo all’impianto di distribuzione che alimenta le reti cui è allacciato il contatore gas.

Il potere calorifico standard nazionale è pari a 0,03853 GJ (gigajoule) per smc (standard metro cubo); accedendo alla sezione dedicata del sito di ARERA è possibile, scegliendo la tipologia di utenza (clienti domestici o condomini uso domestico) ed inserendo il PCS dell’impianto (che si può trovare in bolletta) calcolare le tariffe effettive. clicca qui

La Legge annuale per il mercato e la concorrenza (Legge n.124/17), poi modificata dal DL  91/2018 (c.d. Milleprororoghe) ha stabilito che dal 1 luglio 2020 non saranno più disponibili contratti che prevedono condizioni di fornitura a prezzo aggiornato da ARERA. Entro tale data si dovrà scegliere un'offerta sul mercato libero.  

Per saperne di più:

  • visita il sito ARERA 
  • chiama il numero verde 800 166 654 (Sportello per il Consumatore Energia ed Ambiente)